LA RESPONSABILITA' DEL DATORE DI LAVORO

Il DPR 462/01 stabilisce che il datore di lavoro (con anche un solo dipendente), ed alcuni artigiani con contratti atipici, (quali ad esempio Socio lavoratore) ha l'obbligo giuridico di richiedere la verifica periodica e straordinaria degli impianti di messa a terra e le scariche atmosferiche.

LA FREQUENZA DELLA VERIFICA

La periodicità delle verifiche sono state stabilite in due o cinque anni, dipendente dal tipo di impianto. Gli impianti di terra e i dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche devono essere verificati ogni:
2 anni nei luoghi classificati dai vigili del fuoco (soggette al Certificato di Prevenzione Incendi -C.P.I.) quindi a maggior rischio in caso d'incendio & in ogni caso negli ospedali, nelle case di cura, ambulatori, studi medici, nei cantieri & su impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione.
Tutti gli altri hanno una frequenza di cinque anni.
Le verifiche straordinarie sono d'obbligo ad ogni modifica sostanziale dell'impianto.

COSA COMPORTA LA VERIFICA:

Per verifica dell'impianto di terra si intende non solo il sistema disperdente, ma tutto quanto serve per garantire la sicurezza delle persone contro la folgorazione da contatto indiretto per interruzione automatica dell'alimentazione & in modo che possa proteggere le persone nei confronti dei contatti indiretti.

VERIFICA DISPOSITIVI DI PROTEZIONE DELLE SCARICHE ATMOSFERICHE

La verifica dei dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche prevede la visione della relazione di calcolo che dimostra l'auto-protezione o meno della struttura (norme CEI 81-1) &, quando questo è presente, il controllo dell'impianto di protezione (LPS Lightning Protection System).

VERIFICA NEI LUOGHI A PERICOLO D'ESPLOSIONE

Nei luoghi con pericolo di esplosione (DM 22/12/58) è comunque previsto la verifica periodica & l'analisi dell'intero impianto elettrico per verificarne il rispetto delle norme cogenti.

VERIFICA IMPIANTI FINO A 1000V & OLTRE 1000V

La verifica stabilisce la conformità dell'impianto di terra alle disposizioni legislative (vedasi anche normative DPR 547/55, legge 186/68, DLgs 81/08, ecc.) e alle norme di buona tecnica (vedasi normativa CEI 64-8, ecc.).

LA QUALITA' DEL SERVIZIO

La visione della Q.S.M. srl è incentrata su una cultura di Total Quality, e questo crea per il committente che ci chiedi di effettuare la verifica degli impianti il vantaggio di unire una adempienza di legge alla garanzia totale della conformità e sicurezza dell'intero impianto elettrico.

La QSM, come scelta e politica di qualità, controlla tutti gli impianti al 100% (salvo specifica richiesta di un controllo a campione così come definito dalla norma) e fornisce un rapporto di verifica completo di tutti i parametri rilevati e ripetibili. Queste informazioni sono importanti perch├ę in grado di difendere il datore di lavoro in caso di contestazioni. Il controllo a campione (così come previsto dalla norma) fornisce una prova di adempimento di legge, ma non fornisce dati a sufficienza per la difesa in una eventuale contestazione a seguito di incidente sull'impianto.


› Profilo aziendale › Attività › Dpr462 › Contatti
Q.S.M. S.r.l. - Viale Rimembranze, 11 - 26020 Madignano (CR) Tel. (+39) 0373.658430 - Fax. +(39)0373.650371
C.F.e P.IVA & Reg. Impresa 01130470196 - R.E.A. 144194 - Cap. soc. € 10.400.00 (di cui versato € 3.098,74)
Realized by Edp Answer - realizzazione siti web